LA NUOVA STAGIONE LA GRANDE ARTE 2019/2020

al cinema sivori LA NUOVA STAGIONE DELLA GRANDE ARTE 2019/2020
primo appuntamento 16-17-18 SETTEMBRE VAN GOGH E IL GIAPPONE

SERATA SPECIALE | MARTEDI 17 SETTEMBRE ore 20.30
Proiezione e incontro
incontro con Aurora Canepari
Direttrice Museo d’arte orientale “E. Chiossone”
a seguire: “Van Gogh e il Giappone” di David Bickerstaff

 

Van Gogh, Giappone, Genova!
C’è un collegamento fra il genio olandese della pittura e la nostra città.
A svelarlo martedì 17 settembre ore 20,30 al Sivori sarà Aurora Canepari, direttrice del Museo d’arte orientale “E. Chiossone”, in un intervento che precede la proiezione del film Van Gogh e il Giappone, primo titolo della “Grande Arte” per la stagione 2019/2020.

Il film sarà proiettato al SIVORI senza incontro anche nei giorni:

Lunedì 16 settembre | orari 15.30 – 18.30
Martedì 17 settembre | orari 16.00 -18.30 – proiezione incontro 20.30
Mercoledì 18  settembre | orari 19.00

 

prevendite aperte Acquista


NEL BUIO DELLA SALA, DI FRONTE AL GRANDE SCHERMO, PER RITROVARE IL RITMO E LA CONCENTRAZIONE IDEALI PER GODERE APPIENO DELLA BELLEZZA DELLA STORIA DELL’ARTE MONDIALE.


 


 Van Gogh e il Giappone, diretto da David Bickerstaff: un viaggio tra le bellezze della Provenza, l’enigma del Giappone e le sale della mostra ospitata nel 2018 al Van Gogh Museum di Amsterdam. Grazie alle lettere dell’artista e alle testimonianze dei suoi contemporanei, questo commovente docufilm rivela l’affascinante storia del profondo legame tra Van Gogh e l’arte giapponese e il ruolo che l’arte di questo paese, mai visitato dall’artista, ebbe sul suo lavoro.

 .

Grazie alle lettere dell’artista e alle testimonianze dei suoi contemporanei, questo commovente docufilm rivela l’affascinante storia del profondo, intenso legame tra Van Gogh e l’arte giapponese e il ruolo che l’arte di questo paese, mai visitato dall’artista, ebbe sul suo lavoro. Oltre a indagare la tendenza del japonisme, Van Gogh e il Giappone ci guiderà attraverso l’arte del calligrafo Tomoko Kawao e dell’artista performativo Tatsumi Orimoto per comprendere appieno lo spirito e le caratteristiche dell’arte del Sol Levante. Quando il periodo Edo terminò, nel 1868, e il Giappone si aprì all’Occidente, Parigi venne infatti inondata di tutto ciò che era giapponese sotto forma di oggetti decorativi e stampe colorate impresse con matrici di legno chiamate ‘ukiyo-e’ (letteralmente “immagini del mondo fluttuante”). Van Gogh rimase affascinato da tutti gli elementi di questa straordinaria cultura visiva e dal modo in cui potevano essere adattati alla ricerca di un nuovo modo di vedere. Lesse le descrizioni del Giappone, acquistò stampe per tappezzare la sua stanza e studiò attentamente le opere giapponesi soffermandosi sulle figure femminili nei giardini o sui bagnasciuga, su fiori, alberi e rami contorti: apprezzava di quei lavori linee e purezza compositiva tanto da farne una fonte d’ispirazione imprescindibile per la sua pittura.


La Grande Arte al Cinema proseguirà con l’appuntamento del 21, 22, 23 ottobre quando arriverà sul grande schermo Ermitage-Il Potere dell’arte, prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital in collaborazione con Ermitage Italia e Villaggio Globale International e con il sostegno di Intesa Sanpaolo. Diretto da Michele Mally su soggetto di Didi Gnocchi che firma anche la sceneggiatura con Giovanni Piscaglia, il docufilm, realizzato in stretta collaborazione con il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, racconta le grandi storie che sono passate per i corridoi del museo e per le strade della città: dalla fondazione di Pietro I allo splendore di Caterina la Grande, dal trionfo di Alessandro I contro Napoleone, alla Rivoluzione del ’17, fino ai giorni nostri.

 

Il 25, 26, 27 novembre sarà invece il momento di Frida-Viva la vida, prodotto da Ballandi Arts e Nexo Digital, un film documentario che mette in luce le due anime di Frida Kahlo: da una parte l’icona, pioniera del femminismo contemporaneo, tormentata dal dolore fisico, e dall’altra l’artista libera dalle costrizioni di un corpo martoriato. Tra lettere, diari e confessioni private, il docufilm diretto da Giovanni Troilo propone un viaggio nel cuore del Messico suddiviso in sei capitoli, alternando interviste esclusive, documenti d’epoca, ricostruzioni suggestive e l’immersione nelle opere della Kahlo.

 


BIGLIETTERIA:

Intero: €10
Ridotto: €8 MANY MOVIES CARD YOUNG, CAMPUS, CUS-universitari e CONVENZIONI NEXO

BIGLIETTO RIDOTTO – Grazie a un accordo stretto fra il Comune di Genova – Settore Musei e Circuito Cinema Genova, i visitatori del Museo Chiossone che si presenteranno al Sivori con il biglietto d’ingresso al museo in una qualunque di queste proiezioni, avranno diritto al biglietto ridotto. Analogamente gli spettatori di Van Gogh e il Giappone che nei tre giorni di proiezione presenteranno il biglietto del film al Chiossone, avranno diritto all’ingresso ridotto al Museo.
Biglietto ridotto anche per gli iscritti del Celso – Istituto di Studi Orientali di Galleria Mazzini.

[non sono validi gli Abbonamenti per eventi speciali e 3D]

Info Cinema Sivori Tel. 010 5532054 Salita di S. Caterina 12